Disturbi dell'Apprendimento

I DSA riguardano la diffioltà nell'acquisizione e nell'utilizzo dei requisiti necessari per la lettura, il calcolo, la scrittura e la comprensione, in bambini in cui NON è presente un deficit intellettivo.

 

 

Si tratta di problematiche specifiche, ovvero esse intressano un circoscritto dominio di abilità necessarie per l'apprendimento: il funzionamento intellettivo resta intalterato. Per una diagnosi di DSA il bambino non deve resentare deficit intellettivo, nè problematiche ambientali o psicologiche, nè tantomeno deficit sensoriali o neurologici. Il DSA colpisce tra il 2,5% e il 3,5% della popolazione scolastica (ISS, 2011).

 

La Dislessia: il bambino ha difficoltà nel riconoscere le lettere dell’alfabeto, a fissare la corrispondenza fra segni grafici e suoni e ad automatizzare tale processo di conversione.

 

La Disortografia: bambino presenta una difficoltà nell’applicare le regole di conversione dal suono alla parola scritta e quindi a riconoscere i suoni che compongono la parola, a individuare le regolarità o irregolarità ortografiche e ad individuare il corretto ordine con cui questi elementi si compongono.

 

La Disgrafia: il bambino può presentare una cattiva impugnatura della penna, poca capacità di utilizzare lo spazio nel foglio, difficoltà nel produrre forme geometriche e nella copia di immagini, alternanza tra macro e micrografia.

 

La Discalculia: il bambino può presentare difficoltà nella cognizione numerica, nelle procedure esecutive (lettura, scrittura, messa in colonna dei numeri) e di calcolo.

 

La diagnosi va fatta, su indicazione del pediatra, dall'Ulss di appartenenza (Servizio di Neuropsichiatria Intantile) o nei centri convenzionati con l'Ulss. Non è possibile una diagnosi definitiva prima della fine della Seconda Elementare (per la componente lettura e scrittura) e della Terza Elementare (per la componente del calcolo).

 

Nel 25-50% dei casi, i DSA si associano ad altri disturbi emotivi e comportamentali: deficit di attenzione e iperattività; il disturbo oppositivo-provocatorio; i disturbi della condotta; il disturbo depressivo; i disturbi di ansia. Questi sono i campi di intervento dei professionisti del nostro studio, ovvero i disturbi emotivi e comportamentali che possono subentrare successivamente o in concomitanza con un DSA. Per la riabilitazione, invece, ci affidiamo ad educatori e psicologi cognitivo comportamentali di nostra fiducia.

 

Riteniamo fondamentale anche accompagnare i genitori a districarsi nel difficile percorso neuropsichiatrico, e non, spesso aiutando a miglirare la comunicazione scuola famiglia (BES, POF, PEI, Sostegno, legge 104, legge 170..)

Chi siamo

Dott. Enrico Baldo

tel. 346 8163403

Psicologo Psicoterapeuta e Formatore

Dott.ssa Alessandra Serraglio

Tel. 3401929326

Psicologa e Psicoterapeuta

Dove siamo

Studio di Psicoterapia
Piazza della Vittoria 6

36065 Mussolente (Vi)

 

Si riceve su appuntamento

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Studio di Psicoterapia - Dott.Enrico Baldo & Dott.ssa Alessandra Serraglio Piazza della Vittoria 6/4 - 36065 Mussolente (VI)